EVENTI - Michele Mirabella
C’ERA UNA VOLTA LO SWING DELLA 'DOLCE VITA'
Racconti, ricordi, musica per rievocare quell’esperienza straordinaria che rese Roma il centro del mondo e l’Italia una delle mecche del cinema. Cosa resta?
- AUDI PALACE


Tra la fine degli anni ‘50 e l’inizio degli anni ‘60 una Roma ormai guarita dai traumi della guerra divenne il centro della mondanità, sull’onda di quel “boom” che ha fatto fare un balzo in avanti definitivo al nostro Paese. Anche oggi l’Italia sta vivendo una crisi, profonda e sistemica, anche se, fortunatamente, non ci sono guerre di mezzo. È una crisi finanziaria ed economica che ha riportato sulla bocca di tutti un termine che fa paura: recessione. Tanto che a settembre l’autorevole Financial Times ha titolato con un eloquente “Fine della Dolce Vita?”. Perché l’attuale crisi sta colpendo quei settori che permisero all’Italia di ritagliarsi un ruolo preminente nel mondo: l’arte, il cinema, lo spettacolo in genere. Abbiamo, forse, smarrito per strada quella creatività e quell’ingegno tipicamente italiani che hanno fatto le nostre fortune. E ritrovarli, oggi, quando i primi “tagli” che fin qui sono stati operati sono sempre stati indirizzati verso la cultura, appare un po’ più difficile. Per conoscere a fondo lo stato della creatività italiana abbiamo chiamato alcuni esperti del settore, dal cinema, alla letteratura, alla musica. Che sapranno offrirci il loro punto di vista. È questo il primo, imperdibile appuntamento dell’edizione invernale di “Cortina InConTra” 2011.

Ne discutono
Gianni Canova, critico cinematografico Sky, autore de “Il Manager al buio. Da Benvenuti al Sud a Il Discorso del re: quando il cinema racconta l’economia” (Rizzoli Etas), autore de “Cinemania. 10 anni 100 film: il cinema italiano del nuovo millennio” (Marsilio)
Michele Mirabella, autore e conduttore televisivo, autore de “Cantami, o mouse. Il mondo di oggi spiegato dagli antichi” (Mondadori)
Conduce: Adriano Mazzoletti, giornalista e autore radiofonico, autore de “L’Italia del jazz” (Stefano Mastruzzi Editore)

Letture di Milena Vukotic, attrice

Musiche di:
Franco Cerri, chitarrista, compositore
Lino Patruno, chitarrista, compositore, attore
Clive Anthony Riche, cantante
Aldo Zunino, contrabbasso
Mauro Carpi, violinista
Evento realizzato in collaborazione con Rosapetra Spa Resort​

E TU CE L’HAI L’ANGELO CUSTODE?
C’è chi crede che ognuno di noi abbia il proprio, e chi invece è scettico. Ma, che si chiami “angelo” o “entità”, sembra che tutti abbiano bisogno di affidarsi, di farsi tenere per mano
- Audi Palace


Sarà che a Natale parlare di angeli viene più facile, sarà che il racconto di Craig Warwick ci aveva davvero incuriositi, sarà che, soprattutto in tempi difficili, la voglia di credere in qualcosa di sovrannaturale cresce, ma ci è sembrato quasi ovvio dedicare un appuntamento dell’edizione invernale di “Cortina InConTra” a questo tema. Partendo da una sola certezza: non vogliamo esprimere giudizi, né tantomeno scatenare una polemica tra chi ci crede e chi no all’esistenza degli angeli. Semmai, mantenendo intatto lo spirito della nostra kermesse, vogliamo innescare un dibattito: che cosa sono gli “angeli” come li definiscono Craig Warwick e Caterina Balivo? E, più in generale, che importanza hanno avuto nella storia della cultura – non solo religiosa – “entità” come queste? Per rispondere a queste e a tante altre domande, volate all’Audi Palace.


Ne parlano e si raccontano
Craig Warwick, sensitivo, coautore de “Tutti quanti abbiamo un angelo” (Rizzoli)
Caterina Balivo, conduttrice televisiva, coautrice de “Tutti quanti abbiamo un angelo” (Rizzoli)
Edoardo Boncinelli, genetista, autore de “La vita della nostra mente” (Laterza)
Piergiorgio Odifreddi, matematico, autore de “Caro Papa ti scrivo” (Mondadori)
Conduce: Michele Mirabella, autore e conduttore televisivo

Eventi del Giorno
Nessun elemento attualmente disponibile.
Nei prossimi giorni
Nessun elemento attualmente disponibile.
Seguici
| Share
Cortina Racconta

Rassegna stampa
Impossibile visualizzare questa web part. Per risolvere il problema, aprire la pagina Web in un editor HTML compatibile con Microsoft SharePoint Foundation, ad esempio Microsoft SharePoint Designer. Se il problema persiste, contattare l'amministratore del server Web.


ID correlazione:df87b515-1530-432a-99b4-a0f21af7ba86